La Canapa una filiera agricola che può dare sostegno ai redditi del settore agricolo

Una svolta storica nel settore della coltivazione della canapa. L’Onu infatti, poche settimane fa, ha ricollocato la cannabis all’interno delle quattro tabelle che dal 1961 classificano piante e derivati psicoattivi a seconda della loro pericolosità. La canapa per uso terapeutico dunque (la cannabis) è stata rimossa dalla tabella IV, quella contenente le sostanze più ad alto rischio e più dannose per la salute, e in tal modo ne vengono riconosciute le proprietà medicinali. Si tratta di una decisione storica, che toglie gli ostacoli del controllo internazionale alla produzione di cannabis per fini medico-scientifici.

E’ stato costituito ufficialmente il tavolo di filiera per la canapa e così ufficialmente la canapa  ( Cannabis sativa L.) torna ad essere una filiera agricola, questa decisione fa seguito a quella del 19 novembre scorso, quando la Corte Europea di giustizia ha chiarito che il Cbd, uno dei principi attivi della cannabis, non è da considerarsi come stupefacente ma destinato alle cure sanitarie (fonte stampa agricola)

Per valutare appieno le ricadute economiche sul settore primario occorrerà attendere ancora un po’ considerando che dietro la coltivazione della canapa ad uso tecnico industriale spesso si cela l’importazione e la produzione di fiori di canapa con THC per uso umano che spesso non rispettano i limiti e vincoli imposti dalla normativa europea .

Dalle coltivazioni della Canapa ( disciplinato dalla legge 242 del 2016) è possibile ottenere diversi prodotti  tra cui alimenti e cosmetici , fibra oli , carburanti  , concimi, piante ornamentali , florovivaismo  e  materiali da costruzione

Oggi è libera in Italia anche la vendita di prodotti  a base di infiorescenze di canapa a basso contenuto di THC per l’uso ricreativo e di articoli da collezione . Il limite di THC nei prodotti di cannabis legale non deve superare lo 0,2% con una tolleranza per gli agricoltori dello 0,6 ( considerando avverse condizioni di coltivazione ).

Esistono già in Lombardia numerose iniziative di coltivazione della Canapa industriale e in particolare nel settore florovivaistico , di ricerca e didattico .

Naturalmente potrete chiedermi gli approfondimenti normativi e tecnici

La merenda mantovana

Il Bosco dei lecci

La cultura, la tradizione ed i sapori di un tempo conservata dagli Agricoltori mantovani riproposta al Bosco dei Lecci a Castellucchio Mantova

Molte famiglie agricole mantovane hanno conservato la tradizione di relazionarsi offrendo a tavola un cestino di prodotti enogastronomici direttamente prodotti in azienda e nel territorio che affondano la loro storia almeno nel periodo gonzaghesco .

In particolare vengono portati sulla tavola i gioielli emozionali e enogastronomici prodotti direttamente o prevenienti da aziende di trasformazione artigianale del territorio tra cui spiccano per gusto i salumi (Salame casalin, prosciutto, coppa e culatello ) il formaggio grana padano e le mostarde di mele cotogne , i ” trifulin” (tartufo nero ) il lambrusco mantovano , la sbrisolona

Al bosco dei lecci in una cornice agricola naturale vengono prodotti e possono essere degustati questi prodotti :

  • il salame casalino, i culatelli , il prosciutto le coppe vengono insaccati a partire dalla carne suina certificata nel macello MEC lavorata e insaporita dalle mani esperte del norcino Angelo e da lui conservati in cantine in pietra per la loro maturazione ;
  • il formaggio grana padano stagionato oltre trenta mesi proviene dalla trasformazione del latte degli allevatori nella latteria Sant’Angelo , Casaticese e Primavera ;
  • le mostarde di mele sono prodotte in azienda come pure i Tartufi neri e le paste profumate al tartufo
  • il lambrusco mantovano bianco e rosso proviene dalla trasformazione di uve di produzione aziendale e dall’azienda vitivinicola di Piero a Castellucchio e dalla cantina Viadanese
  • La sbrisolona e il pane bauletto a pasta dura e le schiacciatine sono prodotta dal Panificio di Roberto di Gabbiana con farine biologiche e di provenienza locale

Vi aspetto insieme ai nostri amici per raccontarvi a tavola perché al Bosco dei lecci possiamo dire QUI NASCONO I SOGNI

Facilitare gli affari agricoli

Agency  Agribusiness Development

SONY DSC

    

      Servizi per lo sviluppo degli Affari Agricoli

  • Strategie di Valorizzazione e Gestione del patrimonio rurale privato/pubblico
  • Progettazione di Aziende Agricole, Agrituristiche e del Verde
  • Consulenza accesso finanziamenti del Piano Sviluppo Rurale, Business plan Mutui
  • Assistenza tecnico legale Contratti, Affitti e Compravendite di Fondi rustici, Mediazioni
  • Facilitazione controversie con la P.A.:  Catasto, Estimo rurale,  Consorzi di Bonifica, Concessioni demaniali , Società e Fiscalità agraria  , Successioni
  • Percorsi formativi per diventare Imprenditori Agricoli professionali, Imprenditori  Agrituristici e Coltivatori Diretti
  • Preparazione esami Patentini Venatori, Pescatori e Raccolta funghi tartufi

Il Bosco dei Lecci AZ. Agricola Polifunzionale

Via Gabbiana 19

Castellucchio Mantova Mobile 00 39 335 8405243

Il Bosco dei lecci si trova al centro di un distretto agricolo   detto dei Prati Stabili e alla confluenza dei parchi naturali dell’OGLIO e Del Mincio proprio  a ridosso delle valli a riserva naturale e dello snodo idraulico del comprensorio Garda –  Mantova   .

Dall’azienda si snodano percorsi ciclopedonali completamente protetti dal traffico civile che la congiungono alla ciclovia del Garda ( Goito , Peschiera, Innsbruck) , ciclovia del Po (fissero tartaro San Benedetto  Rovigo Venezia ) e alla ciclovia del Oglio ( Bergamo Passo Tonale ).

L’azienda è  posta a 7 km di ciclopedonale da Mantova(  perla del Rinascimento italiano ) trenta km dal lago di Garda e da Verona  è raggiungibile in auto da Milano con la SS Paullese ,  in Autostrada dalla Brennero uscita Mantova Nord e Sud  e in Ferrovia  sulla linea Milano Mantova con un convoglio all’ora ( bici più treno ).

In Azienda sono organizzati seminari per un numero ristretto di partecipanti (8- 10 ) volti a presentare le modalità di svolgimento della Multifunzionalità in agricoltura dell’Agriturismo , delle coltivazioni biologiche e degli allevamenti naturali  , per la promozione e valorizzazione urbanistica del patrimonio edilizio rurale, per l’accesso ai fondi di sostegno per gli investimenti in agricoltura PSR attraverso la presentazione di casi concreti e l’inserimento dei partecipanti in una Rete di esperti .

Gli animali sono ospitati in strutture specifiche  e cani , gatti , cavalli  sono ospiti graditi ….. e troveranno un ambiente naturale a loro ideale

Sul sito www.sauro.coffani.it possono essere assunte ogni informazione circa la programmazione degli interventi formativi e dei loro contenuti 

Il Bosco dei lecci permette una vacanza o un lavoro in SW in pieno relax nel silenzio e ricerca della verità più naturali emozioni, oltre alle attività formative  viene organizzata a richiesta l’ originale MERENDA MANTOVANA (abbondante Salame tradizionale , Grana Padano , Lambrusco , sbrisolona ) .

Sono organizzate a richiesta visite guidate anche in bici al ricchissimo patrimonio naturale , rurale e artistico del territorio.

 Al lavoro , coltivando i capi , allevando , leggendo un libro …… al Bosco dei lecci valorizziamo  L’ANIMA

Dopo una permanenza al Bosco dei Lecci potremmo certamente dire :

QUI SI VIVE

In viaggio in bicicletta “arte e desiderio” verso l’infinitezza di sè

il mito dell’eroe dell’agricoltura

Quest’anno voglio proporre dei percorsi di sviluppo personale che si snodino in bicicletta lungo i percorsi dell’arte e del desiderio .

Proporrò a partire dal prossimo aprile un programma di seminari residenziali che diano l’orientamento per avvicinarsi sempre alla verità della natura nel rispetto del territorio dell’ambiente alla ricerca dell’io profondo .

Nel fine settimana organizzerò con partenza dal Bosco dei lecci a Castellucchio dei percorsi guidati insieme a me lungo le ciclo-vie del Po , del’ Oglio e del Mincio alla riscoperta dei valori più profondi dell’arte e del desiderio legati al Territorio dei Gonzaga

frutteto sperimentale
SONY DSC

Consultazione pubblica online “Una strategia per la PAC regionale 2021-2027” un’occasione per dire la nostra sullo sviluppo dell’Agricoltura Lombarda

E’ stata avviata la Consultazione pubblica online “Una strategia per la PAC regionale 2021-2027”, aperta dal 1 al 31 marzo alle rappresentanze del partenariato generale dell’agricoltura e dello sviluppo rurale.
La partecipazione offre l’opportunità di contribuire al confronto sulle scelte strategiche in tema di Politica Agricola Comune 2021-27 con idee, proposte e osservazioni.

I risultati della Consultazione verranno utilizzati nell’ambito dei tavoli tematici e nei momenti di approfondimento per effettuare una selezione condivisa delle priorità strategiche di Regione Lombardia per la prossima programmazione.
Tali priorità verranno presentate entro fine anno agli Stati generali dell’agricoltura lombarda, iniziativa rivolta a tutti gli attori del sistema agricolo e dello sviluppo rurale.

Agricoltura, on line la consultazione pubblica sulle linee strategiche di Regione al 2027

openinnovation=regione.lombardia.it@vclass.musvc.com

l’Agriturismo Smart : la multifunzionalità in discussione agli Stati generali in Franciacorta

Lo scorso 28  gennaio agriturist ha organizzato un bell’incontro con gli operatori Agrituristici e le Istituzioni che a vario titolo hanno responsabilità in questo ambito dell’Agricoltura che non conosce crisi.

In particolare in discussione erano le norme regionali sull’agriturismo con l’adeguamento  del Testo Unico in materia di Agricoltura per migliorare le aziende in qualità e nel rispetto delle regole oltreché  favorire la loro vocazione   di essere la vetrina dell’agricoltura multifunzionale .

In una sala stracolma di  Autorità di addetti e di numerosi studenti  ,  per me è ‘ stata l’occasione di incontrare alcuni imprenditori Agrituristici della prim’ora quando nel 2004  le aziende in Lombardia erano 300 a fronte delle 1600 odierne .

Sono stati loro a segnare la strada dello sviluppo di questa attività dimostrando come si possa condurre una azienda agrituristica di successo,  dando concretamente testimonianza di come l’attività agrituristica nelle sue diverse e poliedriche specificità possa rappresentare un ottimo investimento  per ridare competitività  e significato a molte imprese agricole dando opportunità di occupazione ai giovani che sempre più spesso assumono le redini dell’azienda

L’ospitalità , la  ristorazione , la didattica ,il sociale , la caccia , lo sport , il campeggio, l’escursionismo , l’enogastronomia  sono solo alcune delle attività agrituristiche che  vengono praticate in Lombardia   in connessione con l’attività agricola che deve rimanere  la principale fonte di lavoro dell’azienda .

Un’ importante notizia  è la riapertura da parte della Regione Lombardia  entro febbraio  delle domande di finanziamento  per piani di sviluppo agrituristico che rappresenta un’ottima opportunità per tutti quelli che vorranno intraprendere nuove iniziative  o innovare quelle che hanno raggiunto la maturità.

L’Agriturimo è un’attività dai confini sempre in movimento al fine di cogliere  ed intercettare i bisogni e le esigenze del cittadino ed in particolare del Milanese . Dalle tre  T delle Smart city (talentoi , tecnologia,tolleranza ) alle tre T dell’Agricoltura ( Terra , territorio , tenuta  ) 

Metamorfosi di una azienda agricola : dalla agricoltura 2.0 alla agricoltura SMART cambiare per adeguarsi al mercato

Forum Agroalimentare  : La metamorfosi dell’agricoltura SMART

Gli scenari nuovi dell’agricoltura impongono agli imprenditori di acquisire un metodo imprenditoriale nuovo  che a partire da una lettura più consapevole del mercato  colga  i nuovi bisogni e tendenze del dei consumatori  i nuovi stili di vita di benessere di biologico attraverso la  la specializzazione della produzione attraverso l’ innovazione di prodotto .

Le parole chiave per innovazione rivolta alla evoluzione Smart sono le tre A  Agricoltura Ambiente e Agroalimentare  :

  • Sicurezza dell’uomo e responsabilità sulla sostenibilità  ambientale e sociale 
  • innovazione di processo e prodotto ,il biologico e salutistico in risposta al singolo bisogno differenziato 
  • leggere e misurare  la realtà di mercato a partire dai nuovi bisogni dell’utente più consapevole  dei consumi intelligenti e attenti alla salute e al benessere e all’equità sociale, polarizzazione dei consumi e alla rivoluzione digitale 
  • interpretare  i gusti del consumatore e del suo senso della vita che a partire da un desiderio produce , fa conoscere ,accompagna la crescita e poi lascia al sociale
  • agricoltura di precisione, Agricoltura blu  tecniche mirate  a rispetto dell’ambiente e al risparmio delle risorse
  • sviluppo della filiera per territorio e di prodotto
  • cambio generazionale e formazione per puntare sugli uomini e sulle loro competenze
  • Multifunzionalità turismo energia nutroceutica, principi attivi vegetali  etc
  • marketing che  migliori la relazione e l’empatia con il consumatore nel prodotto
  • comunicazione e imballaggi raccontare storie di passione e speranza di evoluzione del patto  fra  agricoltore e consumatore , dell’italianità e del locale ( dop igt dop), della sicurezza alimentare , della trasparenza e onestà ,  della provenienza certificata delle materie prime.

Comunicazione_It_29_11_2017

La vendita diretta a Km 0 : nel territorio Metropolitano i Passoni hanno realizzato il sogno della multifunzionalità

La famiglia Passoni conduce l’Azienda Misericordia a Bellinzago Lombardo da tre  generazioni .

 

 

L’Azienda fa parte delle proprietà cosiddette Tesoro dei Poveri  di Proprietà degli ex Luoghi pii elemosinieri a cui con  proverbiale generosità dei milanesi è stata donata già dal 1421 . Nel tempo l’azienda ha raggiunto l’estensione di 125 Ha per arrivare ad oggi  a 70 Ha ed è rimasta la tradizionale vocazione zootecnica foraggiera.

 

La famiglia Passoni conduce in affitto da tre generazioni questo podere e radici padane che si respirano attraversando il cortile non possono lasciare indifferente il visitatore anche occasionale e inesperto.

Un polo rurale quello della C.na Misericordia nel Comune di Bellinzago che ha dovuto  confrontarsi con lo sviluppo tumultuoso urbanistico  avvenuto negli ultimi cinquanta anni nell’area milanese e oggi è un meraviglioso  esempio di un’azienda agricola multifunzionale 2.0

 

Antonio Passoni  negli ultimi vent’anni è stato il vero innovatore  dell’attività agricola alla tradizionale stalla di vacche da latte di razza Frisona e Jersey ha integrato l’allevamento dei suini da ingrasso  e la trasformazione e la vendita diretta dei prodotti trasformati in azienda  .

Oggi  l’azienda alimenta cinque punti vendita automatici di latte fresco e di yogurt nonché consegna giornalmente ad alcuni negozi e gelaterie .

Produce e vende direttamente anche con la consegna a domicilio , effettuata con propri mezzi ,  carne fresca bovina ,  salumi e porchette già cotte  .

Tutti prodotti trasformati utilizzando solo materie prime aziendali e garantite sotto il profilo della salubrità e del rispetto dell’ambiente e del benessere degli animali .

Girando fra le vecchi stalle della Cascina balza evidente l’attenzione al benessere degli animali e  al rispetto dei tempi naturali .

Ingenti  investimenti sia tecnologici che finanziari sono stati profusi dalla famiglia Passoni per la tutela dell’ambiente e del suolo realizzando un impianto di trattamento degli effluenti dall’allevamento per la produzione di  Biogas e di energia  rinnovabile  di circa 100KW.

Insomma la visita a questa splendida realtà comporta tante emozioni ,tanti suggerimenti , tanti profumi tante riflessioni  e fra queste io ve ne  propongo una :

QUI alla C.na Misericordia si VIVE il Sogno  che desidera un giorno ambiente e sviluppo non debbano avere uno sviluppo a somma zero ma creare forze sinergiche finalizzate alla creazione di reddito e benessere Vero